Lo strumento “Articolo assistito” di Zulla è stato ideato per supportarti nella creazione di articoli di blog, articoli tecnici e anche piccoli E-book. Il suo utilizzo è molto semplice, ma richiede alcune accortezze per permetterti di sfruttarne al massimo il potenziale e trarne il massimo beneficio.

Come scrivere correttamente un articolo con Zulla

Prima di iniziare vogliamo suggerirti quale sia la migliore prassi per ottenere un ottimo risultato grazie a Zulla. Ricorda che Zulla non è un mago, ma può comunque fare qualche piccola magia! Per riuscirci però, è importante che tu abbia ben chiaro in mente quale sia l’argomento che vuoi trattare, così da indicare allo strumento esattamente di cosa vuoi che parli.

1. Prima di iniziare a scrivere un articolo

Prima di iniziare a usare lo strumento di per se, quello che ti consigliamo di fare è di scrivere su carta (o in un foglio word) l’indice del tuo articolo. Immagina di dover indicare a un amico di dover parlare di un determinato argomento, e per dargli una mano gli indichi esattamente di cosa vuoi parlare. Questo aiuterà sia te che Zulla a generare esattamente il tipo di contenuto di cui hai bisogno. Una volta preparato l’indice, avrai una lista di titoli che formeranno la linea guida del tuo articolo. Potresti per esempio fare una ricerca su Google inserendo la parola chiave di tuo interesse, e verificare quali siano gli argomenti più trattati, le domande fatte dagli altri utenti e le parole chiave correlate. Tutto questo ti sarà molto utile in fase di stesura per creare un copy efficace.

2. Scegli un titolo chiaro e coerente all’argomento

Ogni titolo, ed in particolare il titolo principale, deve essere chiaro a chi legge e allo strumento, e coerente con le keywords rilevanti. Per scrivere un titolo chiaro e coerente è importante indicare il soggetto, e l’argomento “Focus” dell’articolo. Se, per esempio, vuoi parlare di quanto sia utile l’intelligenza artificiale nella stesura di copy unici e inidicizzabili su Google, potresti usare un titolo simile a questo: “L’intelligenza artificiale e la capacità di scrivere copy in ottica SEO“.

In questo modo avrai indicato fin da subito il soggetto (l’intelligenza artificiale) e l’argomento focale dell’articolo (la capacità di scrivere copy in ottica SEO).

3. Descrivi brevemente, ma chiaramente, di cosa vuoi parlare

In questa seconda fase, ciò che dovrai fare è approfondire quanto argomentato nel titolo, dando ulteriori informazioni allo strumento, e qualche dettaglio che gli sarà utile a capire meglio su cosa focalizzare la sua attenzione.

Riprendendo l’esempio di prima, potresti scrivere una descrizione come questa:

“Quali sono le problematiche che un contenuto non originale causa all’ottimizzazione SEO? L’intelligenza artificiale ci permette di scrivere contenuti unici e SEO Friendly e risulta essere un valido aiuto per ogni copywriter”

Ricordati che il limite massimo di caratteri che compongono titolo e descrizione è di 330, pertanto fai in modo di essere chiaro e allo stesso tempo coinciso.

articolo assistito zulla descrizione

4. Scegli il tono di voce più adatto alla tua comunicazione

Il tono di voce è molto importante per creare una comunicazione coerente e umana. Per questo motivo con Zulla puoi creare articoli con diversi toni di voce.

Ti consigliamo di provare lo stesso articolo con più toni di voce (quando può essere sentato farlo), così da comprenderne le differenze. Attenzione però: alcuni argomenti potrebbero non essere in linea con un certo tono di voce, e Zulla potrebbe non usarlo a pieno. Per esempio, se si sta parlando della differenza tra acqua imbottigliata e acqua da depuratore, usare un tono di voce “divertente” potrebbe non essere logicamente appropriato.

Usa con criterio i toni di voce in base all’argomento trattato, e poi applica le dovute modifiche manualmente per renderlo perfettamente adeguato al tuo stile comunicativo.

NOTA: nelle versioni enterprise della piattaforma è possibile ottenere un’elevata personalizzazione e ciò comprende anche la possibilità di richiedere la realizzazione di toni di voce ad hoc per i tuoi testi.

5. Scegli la lingua di generazione del testo.

Attualmente sono disponibili italiano e inglese con un indice di qualità molto elevato.

6. Genera la struttura

A questo punto non ti resta che generare la struttura. Cliccando sul pulsante genera struttura Zulla si occuperà di creare una serie di titoli che saranno le linee guida del tuo articolo. Cliccando su ognuno di questi titoli sarai in grado di eliminarli o di generare i paragrafi relativi.

Infine, tramite il pulsante “+” che trovi a fine articolo potrai aggiungere nuovi titoli (ricordi l’indice che ti abbiamo suggerito di preparare?). In questo modo avrai una base di partenza suggerita da Zulla, che potrai poi ampliare e modificare in base alle tue specifiche necessità.

Fatto!

In pochi minuti il tuo articolo è pronto, non ti resta che modificare i paragrafi generati cliccando su ognuno di essi tramite il pulsante a forma di matita e personalizzare l’articolo in base alle tue necessità. Metti quindi il testo in modalità lettura cliccando sull’ingranaggio in alto a destra per poterlo leggere facilmente, e copialo in un click grazie all’icona dei due fogli che trovi accanto all’ingranaggio.

In questo modo potrai riportare l’intero testo in un file word, nel tuo sito web, o ovunque tu voglia.

Buona scrittura!